emma dante inizia a lavorare alla sua nuova creazione

Bestie di scena

scritto e diretto da Emma Dante

“bestie di scena” è un progetto articolato in varie tappe che comprendono la presenza di diversi partner europei. Gli studi su “bestie di scena” prevedono un’indagine sul significato dell’essere attore, sulla natura fragile e complessa del suo divenire. “attori” intesi come esseri nell’atto, artefici di un’azione che muore nell’istante in cui nasce.

È un progetto che racconta essenzialmente l’impossibilità di recitare, il fallimento dell’agire e il profondo disagio di mostrarsi nudi davanti a una platea di gente comodamente seduta e a riparo dietro la maschera sociale.

L’attore è un narratore presente in ogni sua manifestazione, caratterizzato dall’espressione che mentre si forma comincia a morire.

L’attore è l’ingegnoso nemico di se stesso, colui che organizza battute di caccia… il predatore che si fa preda… Indago la sua nudità, l’essenza, la sua natura bestiale, il palcoscenico che insozza e dal cui recinto non può uscire.

Inizieremo a lavorare a questa creazione dal mese di settembre 2015, con un laboratorio da realizzarsi a Palermo nella sede della compagnia.
Questa fase di prove di ricerca tramite laboratori  (di ca 1-2 settimane ognuno) verranno ripetuti nel corso del stagione, e serviranno anche per scegliere la compagnia definitiva, che proverà poi a ridosso della prima per ca 1 mese e mezzo.  Debutto previsto per febbraio 2017.