Jessica and Me

Una confessione poetica e sconcertante, l’attrice e ballerina Cristiana Morganti ci parla di se stessa partendo dalla sua complessa relazione con la danza classica.

«Volete che io balli o volete che io parli? »

Dietro questa domanda, che Cristiana Morganti pone a uno spettatore, si nasconde una delle chiavi per la comprensione di Jessica e me.

In questo spettacolo, la ballerina storica del Tanztheater Wuppertal di Pina Bausch, giunta in un momento importante della sua carriera, si ferma a riflettere su se stessa, sul suo rapporto con il proprio corpo, con la danza, sul perché si è sul palco, sul senso di “l’altro oltre se stesso” che implica fare teatro.

Ne risulta una sorta di autoritratto a due voci (Jessica and me) di un’ironia efficace e sconcertante, dove Cristiana svela ciò che sta succedendo “dietro le quinte” del suo percorso professionale. Un puzzle di gesti, ombre, muscoli, tenacia, audacia, timidezza, ricordi e progetti.

la stampa:

«Si è messo il pubblico del Théâtre des Abbesses, a Parigi, subito in tasca… non il tempo di dire “ouf” che tutti hanno ceduto.
Questa bomba si chiama Cristiana Morganti. È da sola in scena in Jessica ma si circonda di fantasmi, voci, linguaggi diversi, ricordi, e desideri contraddittori.
Cristiana Morganti fa il botto in questo “one woman show” molto parlato, molto ballato – un cocktail perfettamente emulsionato con un po’ di psicologia – che lascia sul palco solo il minimo negoziabile con il pudore».
Rosita Boisseau – Le Monde

“Una delle più famose interpreti di Pina Bausch si mette in scena in un irresistibile pezzo di poesia e divertimento. Con questo assolo intitolato Jessica and Me, Cristiana Morganti, favolosa interprete, non solo ha creato un’opera di liberazione, ma si afferma come grande autrice. Ossessionata dalla frase «all’ombra di un grande albero, non cresce niente», l’italiana dal temperamento fiammeggiante e ironico ha cercato di far crescere un’estetica che deve solo a lei. Tra ricordi, testi e danze, con il suo corpo di ieri e quello dei suoi 50 anni, con la sua verve e i suoi dubbi, ha operato un mix fulminante per raccontare la sua vita, la sua opera senza smettere di essere se stessa. » Telerama

“Ballerina e attrice di irresistibile talento e vitalità comica, Cristiana Morganti fonde la furia di un virago del Mediterraneo con gli occhi spalancati e l’innocenza di un clown.” Leonetta Bentivoglio (il Venerdì di Repubblica)